Federico: direttore d’orchestra colpito da ipoacusia neurosensoriale improvvisa guarisce con l’OTI

Lo scorso anno all’inizio dell’estate è arrivato al Centro Iperbarico Federico, un paziente di 43 anni senza patologie rilevanti che era stato colpito da ipoacusia neurosensoriale improvvisa. Qualsiasi riduzione dell’udito viene definita ipoacusia, si parla di ipoacusia neurosensoriale quando deriva da patologie della coclea, del nervo o cerebrale.
Federico era molto preoccupato, perdere l’udito da un giorno all’altro l’aveva davvero spiazzato, soprattuto perché nel suo lavoro l’udito è fondamentale. Federico è un grande violoncellista e direttore d’orchestra, ama questa professione e senza musica non potrebbe vivere, per questo motivo si rivolge a noi pochissimi giorni dopo l’episodio.
Il 23 giugno era stato colpito dall’episodio di sordità improvvisa, il 27 giugno arriva da noi per svolgere gli esami di routine.
Il primo esame audiometrico rileva subito una ipoacusia pantonale di grave entità.

orchestraUno dei medici dello staff gli consiglia subito di procedere con un ciclo di terapia iperbarica: vista la sua situazione è necessario agire in fretta per riuscire ad avere qualche miglioramento.
Federico inizia la terapia iperbarica insieme alla terapia medica indicata nel protocollo di cura per questa patologia, lo stesso giorno della prima visita.

Si trattava davvero di un caso importante e tutto il team del Centro Iperbarico sperava che le cose andassero per il meglio: sai che soddisfazione andare a sentire il prossimo concerto di Federico una volta guarito?!
La terapia continua e il direttore d’orchestra affronta ogni giorno con forza e determinazione.
Durante la settima seduta di terapia in camera iperbarica, alla fine del primo ciclo da 20 minuti di ossigeno, il nostro collaboratore Simone gli toglie la maschera oro-facciale e gli parla per dargli alcune indicazioni.
Federico spalanca gli occhi dall’emozione e grida “CI SENTO!”

Un vero e proprio lieto fine: l’esame audiometrico del pomeriggio rileva un recupero pressoché totale su tutte le frequenze.
Conoscere Federico, percepire dai suoi occhi la difficoltà e la paura per un problema così importante, vedere una grande forza e determinazione giorno dopo giorno durante le terapie, e infine sapere che la guarigione è stata totale è stata davvero una bella esperienza che portiamo nel cuore.

Ci vediamo a teatro, Federico!



Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi