Ipertensione, diabete e chemioterapia: curare un ulcera vasculitica in presenza di altre complicazioni

Salve dottoressa,
sono Carla, ho sessantacinque anni e soffro di diabete e ipertensione arteriosa da ormai dieci anni.
Circa tre anni fa mi sono comparse per la prima volta delle ulcere alle gambe e a una prima diagnosi ha accertato si trattasse di un’ulcera di Martorell. Ho provato a seguire diverse cure ma gli esiti sono stati negativi.

Ho eseguito diversi ecocolordoppler vascolari i quali non hanno evidenziato alcuna patologia particolare.
Nell’ultimo periodo la situazione è peggiorata anche a causa del diabete molto alto dovuto alla chemioterapica che sta facendo da qualche mese.
I miei figli hanno contattato un altro specialista che mi ha diagnosticato un’ulcera capillaritica: mi ha prescritto altri farmaci associati a un altro tipo di medicazione.
In passato ho avuto problemi con fitostimolina e connettivina.
I medicinali con cui curo l’ulcera ora sono: Gentalin beta intorno alla ferita, Intrasite gel sulla ferita e Opsite Flexigrid come copertura. Questa cura mi da sollievo: non ha né dolore né bruciore ma non mi porta a guarire.

Potrebbe darmi qualche indicazione su come procedere? Crede che provare con un ciclo di terapia iperbarica potrebbe essere utile?
Io abito in Toscana ma sono disponibile a raggiungervi senza problemi per poter stare meglio.
Spero in un suo parere.

Grazie.
Cordiali Saluti,
Carla.



Una risposta a “Ipertensione, diabete e chemioterapia: curare un ulcera vasculitica in presenza di altre complicazioni”

  1. Nadia Franchini on

    Risponde la dott. Nadia Franchini,
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Specializzazione in oncologia Università di Bologna
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 10362

    Gentile signora Carla,

    ho letto la richiesta di informazioni che mi ha inviato e le posso dire che la terapia iperbarica è sicuramente indicata per le ulcere di Martorell, così come per le ulcere in paziente diabetico.
    L’ulcera vascultica (famiglia nella quale si può inquadrare anche la diagnosi di ulcera di Martorell) è una patologia in cui i globuli bianchi sono “arrabbiati” ed emettono dei tentacoli (beta 2 integrine) con i quali aderiscono alla parete dei vasi sanguigni, li attraversano per passare nei tessuti dove provocano infiammazione (calore, rossore, dolore, gonfiore, alterata funzionalità) e ulcerazione.
    L’ulcera vasculitica è intollerante a qualsiasi medicazione che rilasci farmaco o agente antisettico in sede di lesione e queste sostanze tendono a irritare ulteriormente i globuli bianchi peggiorando il dolore.

    Ritengo senz’altro opportuno che fissi una visita presso il nostro Centro Iperbarico, in modo da poter esaminare tutta la sua documentazione clinica e prendere visione delle sue ulcere.
    L’unica controindicazione alla terapia iperbarica potrebbe essere rappresentata dalla chemioterapia che sta facendo, perché alcuni farmaci non si possono somministrare contemporaneamente.

    Di questo potremo parlare ampiamente in occasione della visita, se vuole fissare un appuntamento può contattare la segreteria al numero  051.6061240.

    A presto.

    Dott.ssa Nadia Franchini

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi