Chemioterapia e secchezza della pelle: l’ossigenoterapia iperbarica può aiutare la situazione?

Salve dottoressa,

la mia compagna sta facendo chemioterapia da ormai lungo tempo.

È una cura difficile che le sta provocando grande secchezza della pelle, soprattutto nella zona delle mani e dei piedi.
Mi sento impotente di fronte a questo suo problema e le chiederei di farmi sapere se la terapia iperbarica può aiutarla a stare meglio.

Di solito per problemi di questo tipo quante sedute si devono affrontare?

Grazie per l’aiuto, è davvero molto importante
Giovanni



Una risposta a “Chemioterapia e secchezza della pelle: l’ossigenoterapia iperbarica può aiutare la situazione?”

  1. Nadia Franchini on

    Risponde la dott. Nadia Franchini,
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Specializzazione in oncologia Università di Bologna
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 10362

    Salve Giovanni,
    essere a fianco di qualcuno che lotta per una malattia di questo genere e deve sottoporsi a chemioterapia è molto difficile e comprendo il suo bisogno di cercare di essere utile.
    Rispetto alla sua richiesta, ci sono effettivamente chemioterapici che provocano o accentuano questo problema ma purtroppo non esiste evidenza scientifica che l’ossigenoterapia iperbarica possa contribuire ad alleviare la secchezza cutanea.

    Quello che posso consigliare alla sua compagna è l’abbondante idratazione e l’utilizzo di creme o unguenti a base di vitamina E.
    Non ha accennato al fatto che la secchezza sia anche associata a prurito: in tale caso possono risultare utili i preparati a base di calendula, che ha un notevole effetto lenitivo.

    Resto disponibile a fornire altri consigli.
    Cordiali saluti.

    Dott.ssa Nadia Franchini

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi