Dopo l’intervento per sarcoma la ferita non si rimargina: come agire?

Buongiorno, scrivo per un problema che mi preoccupa davvero molto e spero possiate aiutarmi.

Ne ho passate tante nella mia vita, undici anni fa mi hanno operato per un sarcoma muscolare alla gamba: una vera e propria prova di vita che mi ha causato una ferita di 40 cm fino all’inguine.

Purtroppo non è finita qui, la malattia si è presentata di nuovo, questa volta al ginocchio e sono stato operato ancora. In questo caso la ferita però non si rimargina e spesso c’è un’arteria che inizia a perdere sangue e questa cosa mi spaventa davvero molto.

I medici hanno provato con prodotti tipo cellulosa per far rimarginare la ferita ma non sta funzionando niente: può darmi dei consigli?
Crede che la terapia iperbarica possa aiutarmi?

La prego di darmi qualche opinione a riguardo per tranquillizzarmi.

Grazie

Gianfranco

 

 



Una risposta a “Dopo l’intervento per sarcoma la ferita non si rimargina: come agire?”

  1. Nadia Franchini on

    Risponde la dott. Nadia Franchini,
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Specializzazione in oncologia Università di Bologna
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 10362

    Salve Gianfranco,
    posso davvero immaginare quanto per lei sia stato penoso affrontare questa seria malattia e ancora non avere ottenuto un completo recupero.
    Il sarcoma è un genere di tumore che compare quando le cellule maligne si formano all’interno di un tessuto molle dell’organismo, indipendentemente dalla sede. Colpisce in particolare i muscoli, i tessuti connettivi, i vasi sanguigni o linfatici, i nervi, i legamenti e il tessuto adiposo e poiché i sintomi sono molto generici, spesso i sarcomi vengono diagnosticati precocemente in modo occasionale.
    Per quanto riguarda la sua situazione comprendo la sofferenza e la sua ansia per essersi trovato ad affrontare ben due volte la formazione di questo genere di tumore e per il fatto che la situazione non si sia ancora risolta.

    In ogni caso, come lei forse saprà, l’ossigenoterapia iperbarica può effettivamente fare molto per promuovere la cicatrizzazione delle ferite perché stimola la produzione di collagene e fibroblasti e contribuisce alla formazione di nuovi vasi sanguigni.

    Non riesco però a capire perché un’arteria continui a perdere sangue e se non sia proponibile un’eventuale sutura della stessa.
    Penso che un ciclo di terapia iperbarica potrebbe esserle utile, ma prima sarebbe opportuno verificare lo stato dei vasi e, in ogni caso, prendere visione della ferita e della documentazione clinica relativa ai trattamenti da lei già effettuati.

    Non esiti a contattarci e a fissare un appuntamento con la nostra segreteria al numero 051/6061240, per verificare se e in che modo potremo esserle d’aiuto.
    Cordiali saluti.

    Dott.ssa Nadia Franchini

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi