Osteonecrosi, grazie all’OTI in tre mesi Giancarlo non usa più la stampella per camminare

Il signor Giancarlo è una nostra conoscenza di vecchia data: la prima volta che è stato al Centro Iperbarico di Bologna era il 2007 e la sua anca contro laterale era stata colpita da una necrosi avascolare alla testa del femore. Quest’anno è tornato perché il problema si è ripresentato all’altra anca e ora è a metà del trattamento, alla 30esima seduta, ma non l’abbiamo mai visto perdersi d’animo.

Lgiancarlo_osteonecrosiosteonecrosi della testa del femore è il risultato di un processo patologico caratterizzato da un’insufficiente perfusione ematica (arriva poco sangue) che provoca necrosi del tessuto osseo in un’area delimitata, nel tempo questa si trasforma nella maggioranza dei casi in una degenerazione dell’intera articolazione.

Il dolore è solitamente il sintomo di esordio, spesso insorge improvvisamente ed è riferito all’inguine, irradiato alla faccia anteriore o mediale della coscia e più raramente al gluteo.

Giancarlo in questi anni è stato una presenza costante al Centro Iperbarico: dopo aver completo il ciclo di terapie del 2007, infatti, ha continuato a venire spesso da noi, non come paziente ma come addetto ai lavori…
Fino a tre anni fa ha lavorato per il 118 sulle autoambulanze che giornalmente portano i pazienti ricoverati negli ospedali di Bologna a fare le terapie in strutture esterne all’ospedale, così quando ha dovuto tornare a curarsi è stato un po’ come tornare in famiglia!

Come per l’altra anca la terapia iperbarica gli ha portato netti miglioramenti: da gennaio, quando ha iniziato a fare terapia, ad oggi ha smesso di usare la stampella per camminare e il dolore si è progressivamente ridotto fin quasi a sparire.

Abbiamo ancora un po’ di tempo da passare insieme, il protocollo di ossigenoterapia iperbarica per l’osteonecrosi prevede un primo ciclo di 50 sedute, una rivalutazione clinica e radiologica e in caso di miglioramento un secondo ciclo di 40 sedute di consolidamento.

Caro Giancarlo averti con noi è sempre un piacere, ma adesso ti auguriamo di guarire presto e di venirci a trovare solo per gustarci un caffè in compagnia! In bocca al lupo!



Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi