Cosa sono quelle manopole vintage sulla consolle della camera iperbarica?

Questa volta non parliamo di manopole, joystick e pulsanti che si usano durante la terapia, ma di manopole, joystick e pulsanti un po’ vintage che fanno bella presenza sulla tecnologica consolle delle camera iperbariche qui al Centro Iperbarico di Bologna!

In pratica parliamo della storia delle miscele iperossigenate che utilizziamo quotidianamente durante le sedute di terapia iperbarica.

Come vi abbiamo già spiegato, all’interno della camera, arrivano due tipologie di gas: aria medicale e ossigeno.

L’aria medicale che è quella fornita dai compressori e che deve passare attraverso filtri e deumidificatori e verrà utilizzata per comprimere l’ambiente in cui si trovano i pazienti e l’ossigeno.
L’ossigeno invece è il vero e proprio farmaco che viene assunto da chi fa terapia semplicemente respirando ed è importantissimo  che il medico valuti caso per caso in quale percentuale deve essere somministrato al paziente.

Per tutti i farmaci che vi vengono prescritti, all’interno della confezione troviamo il foglietto illustrativo, il bugiardino, in cui sono riportati i dosaggi indicati da assumere secondo la prescrizione medica.

Per l’ossigeno la situazione è la stessa: il medico iperbarico può decidere se prescrivere al paziente ossigeno al 100% oppure miscelato all’azoto, un componente neutro che si trova al 78% nell’aria che respiriamo.
Le miscele iperossigenate sono di due tipi: all’88% di ossigeno e 12% di azoto o al 72% di ossigeno e 28% di azoto.
I tre tipi di miscela sono preformate, l’ossigeno al 100% arriva al Centro Iperbarico come ossigeno liquido, mentre le altre due all’interno di bombole in pressione. 

manopole_miscelatoreUn volta, invece, la miscelazione era fatta direttamente dal tecnico alla consolle.
Come si vede dalla foto per ogni camera iperbarica vi era la possibilità di variare la percentuale di ossigeno che veniva respirata dai pazienti attraverso una manopola che arrivava direttamente alle loro maschere oronasali: la miscela, si può dire, “si faceva in casa”!

Questo sistema era estremamente versatile e permetteva di usufruire di innumerevoli miscele, ma dal punto di vista della sicurezza si prestava a numerose critiche.

Come spiegavamo prima, se il medico prescrive di prendere mezza compressa di un certo farmaco è perché nel caso in cui il paziente ne prendesse una intera si potrebbero verificare sovradosaggi pericolosi.

Con l’ossigeno è la stessa cosa: il medico deve essere sicuro al 100% di cosa il paziente stia respirando e con le miscele preformate che usiamo al Centro Iperbarico non c’è possibilità di sbagliare; un tempo, col sistema manuale, un errore di miscelazione da parte del tecnico, o un errore del circuito poteva portare a un pericoloso aumento del dosaggio di ossigeno.

Per questo motivo sulla consolle della camera iperbarica queste manopole  e joystick “vintage” sono ancora presenti ma tutto il sistema è completamente scollegato.
Rimangono come ricordo e soprattutto come segnali dell’importanza del progresso nel campo della sicurezza: l’obiettivo primario da ricercare!



Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi