Una piccola ferita da intervento chirurgico che non si rimargina

Da oltre un anno la piccola ferita chirurgica che mi ha procurato un intervento di laparocele fatto a gennaio 2016, localizzata vicino all’ombelico, non si chiude, nonostante le infinite visite, lavaggi, medicazioni, ecc… che ho fatto con il chirurgo che mi ha operato.

La medicazione viene cambiata 2 volte al dì sempre con presenza di essudato ed anche, a volte, un po’ di sangue (senza corpi solidi). Non pare ci sia una infezione, né sento dolori.

Vista la situazione sarebbe gradito, pur mantenendo immutata la fiducia nel chirurgo che mi sta seguendo, avere una diversa opinione di specialisti in ferite difficili.

Mi chiedo se non sarebbe utile una visita presso il vostro Centro (anche in libera professione).

Cordiali saluti e un grazie in anticipo per la cortese risposta.

Claudio



Una risposta a “Una piccola ferita da intervento chirurgico che non si rimargina”

  1. Giorgios Vertsonis on

    Risponde il Dr. Giorgios Vertsonis
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Specializzazione in Idrologia medica Università di Parma
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 14047

    Buongiorno Claudio,
    la ringrazio per averci contattato e mi dispiace per il disagio e la preoccupazione che si avverte nel tuo racconto.
    Da quello che riesco a comprendere siamo di fronte a una ferita chirurgica cronica che in letteratura si definisce “hard to heal wound”.
    Diverse possono essere le cause cliniche del ritardo di cicatrizzazione, credo sia indispensabile prendere visione della ferita e della documentazione relativa al suo caso.

    Dopo un’accurata visita le sarà proposto un piano diagnostico terapeutico incentrato sul suo caso specifico che sicuramente comprenderà delle medicazioni avanzate e, in assenza di controindicazioni, un ciclo di ossigenoterapia iperbarica.

    La cura con ossigenoterapia iperbarica consiste nella respirazione di ossigeno o miscele iperossigenate in ambiente pressurizzato e serve a coadiuvare l’azione delle medicazioni attraverso la crescita di nuovi vasi, il contrasto dell’infiammazione e l’induzione di fattori locali che velocizzano il processo di guarigione.

    Se vorrà seguire questo percorso sarei felice di incontrarla, per prendere appuntamento basta contattare la nostra segreteria al numero 051-6061240.
    Nel frattempo rimango a sua completa disposizione per qualsiasi altro chiarimento.

    Cordiali saluti

    Dott. Georgios Vertsonis

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi