Difficoltà alla compensazione, barotrauma e sinusite

Gentilissimo dottore,
premetto che ho 39 anni e sono un grande appassionato di pesca in apnea.

Le scrivo a causa di alcuni problemi che mi affliggono e che, oltre a molti altri fastidi, mi impediscono la compensazione dell’orecchio destro.

Le riassumo brevemente gli eventi che hanno portato ai miei malesseri e i malesseri stessi.

È cominciato tutto nel lontano dicembre 2014 quando mi trovavo nella splendida isola di Lampedusa per una battuta di pesca in apnea. Per la prima volta nella mia storia di apneista ho avuto un blocco totale della compensazione dell’orecchio sinistro e, forzando qualche discesa, mi sono procurato un barotrauma all’orecchio sinistro.  La diagnosi mi è stata fatta dall’otorino a Palermo che ha evidenziato anche residui di acufene e ipoacusia.

Ho provato varie cure (anche la camera iperbarica) e cambiato vari otorini, ma nonostante tutto ancora oggi soffro di questa impossibilità di compensazione.
Mi è stata diagnosticata anche una ipertrofia dei turbinati: qualche tempo fa ho effettuato una tac al massiccio facciale che ha evidenziato alcuni problemi; credo si sia trattato in sostanza di una sinusite.

Detto questo: a oggi non posso più immergermi, ho spesso fastidi e dolori all’orecchio sinistro e a tutti i seni facciali della parte destra della testa, l’ipertrofia dei turbinati combinata con l’acufene la notte mi impedisce di dormire con continuità.

Sono in possesso dei vari certificati medici relativi ai citati problemi di questi ultimi anni, dei dettagli delle cure che ho provato e del risultato della TAC.

Le volevo chiedere un cortese parere in merito: c’è modo secondo lei di eliminare o quantomeno attenuare questi fastidiosi sintomi che potrei definire, senza pretesa di scientificità, cronici?

Ritiene utile una visita presso il vostro Centro? Verrei da Palermo volentieri.

Nell’attesa di un cortese riscontro, porgo distinti saluti

Giuseppe 



Una risposta a “Difficoltà alla compensazione, barotrauma e sinusite”

  1. Ferruccio Di Donato on

    Risponde il Direttore Sanitario del Centro Iperbarico di Bologna, dott. Ferruccio Di Donato
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna
    Specializzazione in Medicina del Nuoto e delle attività subacquee – istituto di fisiologia umana Università di Chieti
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 11812

    Buongiorno Giuseppe,
    mi stai raccontando una storia piuttosto articolata e complessa e confesso di avere alcune perplessità.
    Tu mi dici che fino al 2014 non hai mai avuto problemi di compensazione, poi d’un tratto sono iniziate le difficoltà e insieme un grave barotrauma.
    Fin qui nulla di strano come non è strano che possa persistere un fastidioso acufene, quel che risulta anomalo è che nonostante le cure che hai seguito continui ad avere problemi di compensazione.
    Buona parte dei disturbi che riferisci dovrebbero essere risolvibili con cure adeguate, ma senza visitarti non è possibile esprimersi.

    Visto che mi dici di essere disponibile a venire a fare una visita al Centro iperbarico di Bologna, ti propongo una valutazione collegiale con il collega otorino che lavora con noi, per studiare a fondo il tuo caso. Per prenotare contatta direttamente la nostra segreteria al numero 051 6061240.

    Sono a disposizione per ogni altro chiarimento.
    Saluti
    Dott. Ferruccio Di Donato

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi