L’ossigenoterapia e la neuroriabilitazione: Vania chiede un consiglio

Buonasera,
vi scrivo per chiedervi se al vostro Centro c’è la possibilità di fare delle sedute di camera iperbarica come trattamento post ictus, accompagnate da fisioterapia. Il mio compagno tre anni fa è stato colpito da un ictus ischemico che gli ha lasciato emiplegia al lato sinistro accompagnata da un forte neglect. So che il trattamento iperbarico è stato di grande aiuto con persone, che hanno la stessa patologia. 
Vi ringrazio anticipatamente per l’attenzione e vi porgo i miei più cordiali saluti,

Vania

 

 



Una risposta a “L’ossigenoterapia e la neuroriabilitazione: Vania chiede un consiglio”

  1. Ferruccio Di Donato on

    Risponde il Direttore Sanitario del Centro Iperbarico di Bologna, dott. Ferruccio Di Donato
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna
    Specializzazione in Medicina del Nuoto e delle attività subacquee – istituto di fisiologia umana Università di Chieti
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 11812

    Buongiorno Vania,
    i recenti studi pubblicati in ambito neurologico inducono a supporre che l’ossigenoterapia iperbarica possa essere di grande aiuto ai pazienti che presentano danni cerebrali da ischemia, da anossia o da traumi.

    L’ossigeno iperbarico, infatti, sembra ridurre l’infiammazione e favorire la neuroplasticità, consentendo un miglior recupero delle funzioni lese.

    In un paziente sottoposto a neuroriabilitazione negli esiti di un ictus cerebrale, l’ossigenoterapia iperbarica potrebbe essere utilizzata per migliorare l’efficacia della terapia riabilitativa.

    Sono costretto a usare il condizionale perché, purtroppo, ad oggi, le applicazioni cliniche dell’ossigenoterapia iperbarica nell’ambito della neuroriabilitazione sono ancora in fase iniziale, così come lo è la nostra esperienza clinica.

    Per entrare nello specifico della sua domanda, devo precisare che non ho esperienza riguardo all’associazione di ossigenoterapia iperbarica con la riabilitazione neurocognitiva che può essere proposta per risolvere il problema del neglect, ovvero di quel particolare disturbo dell’attenzione nei confronti dello spazio di sinistra che, frequentemente, colpisce il paziente che ha subito un ictus all’emisfero cerebrale desto.

    Qui al Centro iperbarico di Bologna possiamo, certamente, accogliere un paziente in esiti di ictus, per un ciclo di terapia iperbarica, da effettuare a supporto di un protocollo neuroriabilitativo, ma non disponiamo di un servizio di neuroriabilitazione.
    Per ottenere i migliori risultati, la neuroriabilitazione dovrebbe essere effettuata in un centro specialistico ad essa dedicato.

    Vista la particolare severità del caso, la invito a telefonarmi per chiarire insieme quali siano le vostre necessità assistenziali e verificare cosa possa mettervi a disposizione il Centro iperbarico di Bologna.

    Saluti
    Ferruccio Di Donato

    Rispondi

Rispondi

  • (will not be published)

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi