Microperforazione non chiusa all’orecchio: è necessario l’intervento chirurgico?

Salve,
circa 45 giorni fa, durante un’immersione a 44 metri, risalendo ho avuto un blocco inverso. La conseguenza è stata un barotrauma con microperforazione all’orecchio destro.
Oggi il medico dopo la visita mi ha detto che non si è chiusa del tutto e che probabilmente dovrò fare un delicato intervento.

Mi ha prescritto una Tac, se potete darmi una speranza vengo subito nel vostro centro.

Grazie,
Maria

Una replica a “Microperforazione non chiusa all’orecchio: è necessario l’intervento chirurgico?”

  1. Risponde il Direttore Sanitario del Centro Iperbarico di Bologna, dott. Ferruccio Di Donato
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna
    Specializzazione in Medicina del Nuoto e delle attività subacquee – istituto di fisiologia umana Università di Chieti
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 11812

    Salve Maria,
    da ciò che scrivi, penso che una speranza ci possa, senz’altro, essere.

    Mi spiego.
    Le perforazioni della membrana timpanica non richiedono, di norma, di arrivare all’intervento chirurgico di miringoplastica, perché vanno incontro a guarigione spontanea, a meno che non si tratti di lesioni di grandi dimensioni, magari causate da gravi infezioni dell’orecchio.

    Nel caso di micro perforazioni traumatiche, gli interventi farmacologici che vengono prescritti servono a prevenire le infezioni e a controllare il dolore.

    È vero che dopo 45 giorni ci si sarebbe aspettati di vedere la perforazione risolta, ma è vero anche che la Medicina non è una scienza esatta e che non ci si stupisce certo di vedere piccole deroghe alla regola generale, che vedrebbe il problema risolto in 30 – 40gg.

    Poiché queste sono semplici considerazioni, basate su quanto mi scrivi, ti invito senz’altro a fare una visita dal Medico otorinolaringoiatra che lavora con noi al Centro iperbarico di Bologna, per poterti dare un parere circostanziato e una prognosi attendibile.

    Rimango a tua disposizione per ogni altro chiarimento.

    Saluti,
    Dott. Ferruccio Di Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi