Malattie da decompressione subacquea

Definizione
Sindrome con diverse manifestazioni cliniche e diverse evoluzioni causata dal passaggio del paziente da un ambiente a pressione relativamente alta ad una pressione relativamente bassa. Tale riduzione di pressione porta il gas inerte, che è in forma fisica nei tessuti e nei vasi, ad entrare in fase gassosa: ciò può determinare un’eccessiva formazione di bolle di gas nei tessuti, nelle arterie e nelle vene(1-2).

Posologia
Gli incidenti più gravi devono essere trattati con tabelle iperossigenate con pressione moderate (tab.6) o alte pressioni (CX30). Gli incidenti meno gravi o forme dolorose possono essere trattati con tabelle in ossigeno puro (tab. 5 o 6).

Il protocollo di trattamento successivo alla ricompressione iniziale (terapia di consolidamento) deve prevedere una durata massima di 10 sedute o la prosecuzione fino alla stabilizzazione del quadro clinico(3).

Bibliografia raccolta sull’argomento 

  1. Recommendation of the Jury of 2nd ECHM Consensus Conference, 2nd European Consensus Conference on Hyperbaric Medicine, Marseille (Fr), 1996
  2. Mathieu D., Recommendation of the Jury of 7th ECHM Consensus Conference, 7th European Consensus Conference on Hyperbaric Medicine, Lille (Fr), 2004
  3. Linee Guida SIMSI/SIAARTI sulle indicazioni all’ossigenopterapia iperbarica.

 

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Iscriviti alla Newsletter del Centro Iperbarico di Bologna

* = campo richiesto!

Archivi