fbpx

Accumulo di tartaro nei denti l’ossigenoterapia può aiutarti!

Salve
mi chiamo Anna e da sempre ho un accumulo eccessivo di tartaro nei denti.
Il mio dentista mi ha consigliato di rivolgermi a voi per sentire se vi è la possibilità di fare una terapia specifica.

Grazie

Una replica a “Accumulo di tartaro nei denti l’ossigenoterapia può aiutarti!”

  1. Risponde il Direttore Sanitario del Centro Iperbarico di Bologna, dott. Ferruccio Di Donato
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna
    Specializzazione in Medicina del Nuoto e delle attività subacquee – istituto di fisiologia umana Università di Chieti
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 11812

    Buongiorno Anna,
    l’accumulo di tartaro è il primo motivo di insorgenza della malattia gengivale che è l’anticamera della parodontite.

    Si tratta di una malattia che coinvolge i tessuti che formano il parodonto cioè la gengiva, il legamento parodontale, e l’osso alveolare.
    Inizia come un’infiammazione locale della gengiva e se non trattato può portare alla perdita del legamento tra osso e dente, e la sua caduta.

    Il suo dentista le ha consigliato giustamente l’ossigenoterapia iperbarica: vi sono studi che dimostrano come un trattamento di detartrasi (la rimozione meccanica della placca da parte del dentista) associato ad un ciclo di terapia iperbarica riduca notevolmente il ripresentarsi del problema andando a debellare la formazione di quella flora microbica responsabile della deposizione del tartaro.

    Se vuole contattare il nostro Centro per affidarsi alle nostre cure può contattare la nostra segreteria al numero 051/6061240 per fissare un appuntamento.

    Rimango a sua disposizione per qualsiasi dubbio.
    Cari saluti
    Dott. Ferruccio Di Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi