fbpx

Acufeni cronici: Giuseppe chiede un consiglio

Gentili dottori,
soffro da quasi 3 anni di acufeni all’orecchio sinistro, con perdita uditiva; in origine ho avuto problemi di vertigini che ora arrivano di rado, ho effettuato tutte le visite possibili e per via medicinale ho ottenuto scarsi risultati. Al momento porto una protesi che riduce parzialmente il problema dell’udito.

Ultimamente ho notato che tutte le mattine mi sveglio con acufene più accentuato, forse dovuto dal fatto che sono sdraiato, poiché dopo un po’ che mi muovo si riduce.

Vorrei sapere se ci sono possibilità di migliorare la mia situazione.

Grazie,
Giuseppe

Una replica a “Acufeni cronici: Giuseppe chiede un consiglio”

  1. Risponde il Direttore Sanitario del Centro Iperbarico di Bologna, dott. Ferruccio Di Donato
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna
    Specializzazione in Medicina del Nuoto e delle attività subacquee – istituto di fisiologia umana Università di Chieti
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 11812

    Buongiorno Giuseppe,
    purtroppo, non posso darti buone notizie perché gli acufeni cronici non sono suscettibili di miglioramento.
    Ciò che posso consigliarti è di effettuare periodici controlli dell’otorino per verificare la stabilità sia dell’udito che dell’acufene.
    Nel caso si notasse un peggioramento recente di uno o di entrambi i sintomi, la terapia iperbarica potrebbe avere un ruolo, per tentare di stabilizzare il quadro.
    Spero di essere stato esaustivo; in caso contrario non esitare a contattarmi telefonicamente
    Saluti
    Ferruccio Di Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi