fbpx

Infezione nella zona presacrale: Carmela chiede un consiglio per suo fratello

Buongiorno, 
volevo sottoporvi il caso di mio fratello operato di tumore al colon 3 anni fa.
Dopo 3 anni, a causa di lesioni ai polmoni e al fegato, ha iniziato un ciclo di chemioterapia che si è interrotto a causa di una fistola all’intestino. È stato operato urgentemente per Sepsi, aveva le feci infiltrate oltre che nell’addome anche nelle varie fasce della gamba.
Successivamente ha subito altri interventi per cercare di posizionare i drenaggi e i medici hanno inserito l’utilizzo della vac terapy, oltre alle cure antibiotiche.
Oggi fortunatamente ha ripreso l’utilizzo dell’arto ma rimane un’infezione da enterococco nella zona presacrale e non riesce a sospendere l’antibiotico.

Volevo chiedervi se la camera iperbarica ci può aiutare in questa delicata situazione: lui deve riprendere la chemio e ci interessa superare quanto prima quest’infezione.
Vi ringrazio per l’attenzione e spero in una vostra risposta.
A presto

Una replica a “Infezione nella zona presacrale: Carmela chiede un consiglio per suo fratello”

  1. Risponde il Dr. Giorgios Vertsonis
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Specializzazione in Idrologia medica Università di Parma
    Ordine Dei Medici di Bologna N° 14047

    Gentile Sig.ra Carmela,
    ho letto con attenzione il racconto clinico riguardante suo fratello e comprendo la sua richiesta.
    Provo a fornirle alcune indicazioni che possano esservi di aiuto.

    L’ossigenoterapia iperbarica, attraverso l’erogazione di miscele iperossigenate in pressione (2,5 atmosfere assolute), incrementa l’apporto d’ossigeno in tutti i distretti dell’organismo potenziando l’effetto antibatterico del sistema immunitario e agendo in sinergia con certi agenti antimicrobici.

    Infatti, le ultime revisioni della letteratura confermano questi effetti e l’indicazione dell’ossigenoterapia nel trattamento delle lesioni a lenta guarigione.

    Una visita medica d’inquadramento ci darà la possibilità di comprendere meglio il quadro clinico di suo fratello, valutando anche i referti degli accertamenti già eseguiti.

    Ciò ci permetterà di esprimersi circa l’idoneità al trattamento, individuare il piano terapeutico migliore, che oltre al ciclo di ossigenoterapia iperbarica, includerà medicazioni ad hoc in ambiente dedicato.

    Se desidera affidarsi alle nostre cure, può contattare la nostra segreteria al numero 051/6061240 per fissare un appuntamento.

    Rimango a sua disposizione per qualsiasi dubbio.
    Dott. Georgios Vertsonis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi