fbpx

Convegno del 9 marzo: perchè partecipare? Intervista al Dott. Di Donato

Questo sabato si terrà a Modena il convegno dal titolo “Quando la camera iperbarica diventa uno strumento per il medico specialista”, organizzato dal Centro Iperbarico di Bologna in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione, Terapia Intensiva e del Dolore dell’Università degli Studi di Modena.

Abbiamo fatto una chiacchierata con il dott. Ferruccio Di Donato, direttore sanitario del Centro Iperbarico di Bologna, e gli abbiamo chiesto come è nato il convegno e perché è importante partecipare.

Dott. Di Donato, come è nato questo convegno?

Parlare di medicina iperbarica ai medici specialisti e ai Medici di Medicina Generale, dando voce ai colleghi che già la utilizzano, è un’idea che ho da tempo. La decisione di organizzare questo convegno è maturata definitivamente ascoltando l’interessante intervento del Prof. Tiengo, al nazionale SIMSI dello scorso ottobre. La sfida di organizzare un convegno multidisciplinare che affronti la maggior parte delle indicazioni ambulatoriali dell’ossigenoterapia iperbarica e coinvolge in maniera trasversale medici specialisti di branche differenti e MMG è molto stimolante, soprattutto per la presenza di così tanti specialisti “non iperbarici” fra i relatori e i moderatori.

L’importanza del ruolo dell’ossigenoterapia iperbarica è stata sottolineata dal decreto Lorenzin (riordino delle scuole di specializzazione in ambito sanitario) del 2015, che ha ribadito l’obbligatorietà dell’insegnamento dell’ossigenoterapia iperbarica ai medici in formazione specialistica di anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore, portando questi colleghi a frequentare, se pur per un breve periodo, un centro iperbarico.
Grazie a questa grande novità, abbiamo potuto avviare due collaborazioni molto importanti con le scuole di anestesia e rianimazione di Bologna e di Modena, per offrire agli specializzandi la formazione di medicina iperbarica e ciò è stato un ulteriore forte stimolo a maturare la decisione di organizzare il convegno.

Perché è importante partecipare a un convegno che parla di OTI e in particolare a questo convegno?

Un convegno del genere è importante perché la conoscenza della nostra disciplina è ancora carente e ciò porta al frequente impiego di OTI come ultimo estremo tentativo, quasi compassionevole, trascurando di fare la prescrizione in molti casi in cui l’indicazione sarebbe stata piena e conclamata.

Quale è l’obbiettivo del convegno?
L’obiettivo è quello di ampliare la cultura dell’ossigenoterapia iperbarica, fra i sanitari che quotidianamente curano i pazienti che hanno indicazione all’OTI; solo in questo modo, infatti, si potrà arrivare ad un impiego della terapia iperbarica razionale e corretto e ad una adeguata selezione dei pazienti candidati alla terapia.

Perchè i medici dovrebbero partecipare al convegno, qual è l’importanza della partecipazione?

Perché la conoscenza dell’ossigenoterapia iperbarica è importante anche per i Medici non iperbarici, in quanto, acquisendo consapevolezza riguardo alla materia avranno una, per loro, “nuova arma” terapeutica a disposizione. Inoltre, il convegno è gratuito e rilascia 7 crediti ECM a quasi tutte le specializzazioni.

Cosa vuole dire alle persone che vorrebbero partecipare?

Che questa è l’occasione giusta per conoscere l’ossigeno terapia iperbarica!

Ringraziamo il dott. Di Donato per la disponibilità e vi ricordiamo che ci si può iscrivere tramite questo link.

Alla fine dei lavori è prevista una visita guidata con cena a buffet al Museo Auto Storiche Stanguellini di Modena, un’occasione di networking per confrontarsi e scambiarsi pareri sui temi del convegno.
La prenotazione è obbligatoria e va effettuata entro mercoledì 6 marzo presso la Segreteria Organizzativa Momeda eventi s.r.l.
Per partecipare alla cena è richiesto un contributo di € 50,00 a persona.

Iscriviti al Convegno
Consulta il programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi