fbpx

Edema della spongiosa ossea subcondrale: Serena chiede un consiglio

Buongiorno,
vi scrivo perché un anno fa ho subito un intervento di erniectomia per ernia espulsa in L5-S1 e ad oggi ho tutt’ora un forte dolore lombare che non si è minimamente ridotto con la fisioterapia che ho fatto fino ad adesso.

Per questo motivo sto cercando alcune alternative oltre a quelle farmacologiche, che non ho mai abbandonato durante questo lasso di tempo. Dalla risonanza magnetica “si evidenziano fenomeni edematosi della spongiosa delle limitanti somatiche contrapposte […]”.

Il fisioterapista mi ha consigliato di valutare la camera iperbarica e volevo sapere se potesse essere effettivamente utile per la mia problematica.

In caso quante sedute sarebbero necessarie? Ci sono convenzioni con il SSN per questo tipo di problema?

Grazie mille,
Serena

Una replica a “Edema della spongiosa ossea subcondrale: Serena chiede un consiglio”

  1. Risponde il dott. Luigi Santarella,
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Master di II° livello in Medicina Subacquea ed Iperbarica
    Ordine Dei Medici di Ravenna N° 3151

    Buongiorno e grazie per l’attenzione.
    L’Ossigenoterapia iperbarica (OTI) risulta di particolare efficacia ove sia presente edema intraspongioso, grazie appunto alle sue azioni antinfiammatorie, antiedemigene e di stimolo alla mineralizzazione ossea.

    Per il quadro specifico non è prevista l’erogazione di OTI tramite SSN se non in quadri complicati da processi infettivi cronici (osteomieliti/spondilodisciti) o quadri simili in altri distretti ossei (osteonecrosi alle anche, ginocchia, astragalo ecc.).

    Poiché però le terapie in atto, e che ha effettuato precedentemente, hanno avuto solo parziale beneficio, si potrebbe considerare un ciclo OTI (di almeno 30 sedute) a scopo palliativo antiedemigeno e antidolorifico.

    Ritengo utile quindi considerare con gli specialisti che l’hanno in cura questa possibile opzione terapeutica nel percorso riabilitativo in atto.

    Qualora avesse necessità di ulteriori informazioni non esiti a contattarci scrivendo a info@iperbaricobologna.it
    Un caro saluto,
    Luigi Santarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi