fbpx

Esiti di stroke cerebrale (Ictus): la terapia iperbarica può essere d’aiuto?

Gentili dottori, vi scrivo perché mio marito ha avuto un ictus che gli ha lasciato una monoparesi alla gamba destra, casi rari di forte emicrania a grappolo sull’occhio destro e frequenti casi di forte sbadiglio spesso provocati da stati agitativi che lo lasciano debilitato. Mi chiedevo, la terapia iperbarica può aiutarlo?

Vi ringrazio per l’attenzione.

Laura

 

Una replica a “Esiti di stroke cerebrale (Ictus): la terapia iperbarica può essere d’aiuto?”

  1. Risponde il dott. Luigi Santarella,
    Laurea in Medicina e Chirurgia Università di Bologna,
    Master di II° livello in Medicina Subacquea ed Iperbarica
    Ordine Dei Medici di Ravenna N° 3151

    Cara signora, grazie per averci scritto.
    La produzione scientifica negli ultimi anni sta aumentando gli sforzi nel ricercare terapie adiuvanti nel trattamento di esiti di accidenti neurologici, come gli ictus, con l’obbiettivo di facilitare e coadiuvare il percorso riabilitativo.

    Fra queste terapie, l’ossigenoterapia iperbarica (OTI) sta mostrando interessanti effetti nel determinare un miglioramento della neuroplasticità (cioè la capacità del cervello di modificare la propria struttura) nei pazienti con esiti di stroke cerebrale: articoli come questo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3546039/, segnalano possibili effetti benefici in altri accidenti cerebrovascolari come ictus, traumi e concussioni cerebrali. (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31343466, https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=The+Effect+of+Hyperbaric+Oxygen+Therapy+on+Functional+Impairments+Caused+by+Ischemic+Stroke).

    Queste evidenze scientifiche richiedono assoluta cautela nella introduzione di OTI nella normale pratica clinica, per cui ritengo opportuno sia necessaria una valutazione caso per caso, con gli specialisti coinvolti nei percorsi terapeutici/riabilitativi (neurologi, fisiatri etc) ai fini di evidenziarne i possibili obbiettivi terapeutici e da qui poter considerare OTI come opzione terapeutica.

    Qualora avesse necessità di ulteriori informazioni non esiti a contattarci scrivendo a info@iperbaricobologna.it.
    Un caro saluto,
    Luigi Santarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook

Il Centro Iperbarico di Bologna è convenzionato con DAN Europe

Archivi